[ chiudi ]

::scarica immagini in alta definizione ::

 

EVENTI REALIZZATI // Outpost - by Samar Singh Jodha @ Nappa 90, Arsenale, Venezia

.::  ::. dal 30 maggio al 24 novembre 2013
Nappa 90, Arsenale, Venezia

L'ultima ricerca dell'artista indiano Samar Singh Jodha – che da vent’anni utilizza la fotografia e il film per esplorare temi di carattere sociale, associati a sviluppo, diritti umani e conservazione - è una disquisizione visiva su una cultura globale in cui le nozioni estetiche individuali sono sempre più influenzate da interessi commerciali e rese così uniformi dai media che le espressioni spontanee dei singoli spesso emergono solo come prodotti casuali di percorsi non estetici. Questo fenomeno è evidente nel suo nuovo lavoro - esposto alla Nappa all’Arsenale di Venezia dal 30 maggio al 24 novembre 2013 - che mostra i contenitori di scarto che i minatori trasformano in abitazioni nel nordest dell’India. La toccante ironia è che i lavoratori che estraggono i preziosi minerali dal ventre della terra contribuiscono a mantenere in funzione la macchina della cultura e dell'industria di massa. L'intreccio di narrative rappresentata dai minatori spezzati e dalle loro espressioni forti, indomabili, mostra i fili di un 'tecnopolio' globale che promette a pochi un futuro roseo grazie alla rapidissima innovazione ma che condanna molti a una regressione quasi medievale. Utilizzando il linguaggio fotografico come pietra miliare del suo lavoro, Jodha evoca un discorso visivo che è radicato nella pratica documentaria ma che non la usa per mimetizzarsi. Come artista con una certa esperienza è più che consapevole del suo limitato potere nell'era post-moderna. C'è quindi un doppia spoliazione prospettica in gioco. La scheggia di ottimismo nell'opera è l'idea che la creazione artistica sia un dono troppo prezioso per essere ristretto solo ai virtuosi. Samar Singh Jodha (breve profilo) I suoi lavori sono stati esposti in gallerie e musei di Mumbai, Delhi, Barcellona, Boston, Francoforte, Londra, New York, Queensland e Washington DC. Il progetto sull’invecchiamento in India, a cui ha lavorato per otto anni, rimane il più importante in termini di visibilità e comunicazione. Varie immagini della ricerca sono state esposte alla Whitechapel Gallery di Londra e al Fotomuseum di Zurigo nel 2010. La sua indagine, durata cinque anni, sulla costruzione dell’habitat più alto del mondo è stata trasmessa su Discovery e National Geographic channel ed esposta al New York’s Skyscraper Museum. Il progetto Telivison ha fatto il giro del mondo ed è stato descritto dal New York Times come 'una serie di magnifiche foto che documentano la presenza pervasiva della televisione nella vita indiana'. Bhopal. A Silent Picture, un’installazione di 12 metri su uno dei più tragici disastri industriali del mondo, è stata esposta ad Amnesty International London durante le olimpiadi. Questo progetto multimediale di arte pubblica ha attirato finora150mila visitatori. Phaneng, un progetto di ritratti sui Tai Phake, una tribù buddista in via di estinzione, di cui i pochi membri rimasti vivono nella zona nordorientale dell'India, ha vinto numerosi premi ed è stato esposto a Religare Art, New Delhi nel 2008 e alla Corcoran Gallery of Art, Washington D.C. nel 2010. Jodha continua a lavorare a stretto contatto con la comunità. Discord, un progetto di arte pubblica, è formato da una serie di muri di cemento sui cui sono narrate le storie di persone spesso ignote, lavoratori e immigrati le cui mani contribuiscono a realizzare le ambizioni della società. È stato pensato ed esibito all’India Art Fair nel 2012. In parallelo con i progetti artistici ed editoriali, Samar Jodha ha lavorato con la Bill and Melinda Gates Foundation, per il BBC World Service Trust e le Nazioni Unite. Jodha contribuisce regolarmente a TEDx.

GALLERIA IMMAGINI

.::  ::. .::  ::. .::  ::.


Per ulteriori informazioni si prega di contattare l’ufficio stampa di Villaggio Globale International:
041/5904234 - 041/5904893; e-mail: a.lacchin@villaggioglobale.191.it


MATERIALE STAMPA DA SCARICARE

CS ENGLISH AND ITALIAN (PDF file - 1183 Kb)

CS GERMAN E FRENCH (PDF file - 102 Kb)